Google Website Translator Gadget

sabato 11 febbraio 2017

Confermato il bonus cultura da 500 euro anche per i nati nel 1999

https://ilfoglioo.it/nxzcuKCKdGPfgSK

Cinquecento euro da spendere in libri, musei e musica, anche per chi compirà 18 anni nel 2017. Il bonus cultura è stato confermato, dunque, anche per i nati nel 1999 che potranno accedere alla piattaforma che il governo ha lanciato appositamente per il bonus cultura, 18app. La Legge di Bilancio 2017 (L.11 dicembre 2016, n. 232, comma 626), in vigore dal 1 gennaio 2017, ha esteso il bonus anche per chi diventerà maggiorenne nel 2017, con modalità che saranno stabilite attraverso modifiche al Decreto del Presidente del Consiglio del 15 settembre 2016, n.187.
Il bonus cultura è stato introdotto con lo scopo di ... continua a leggere e scopri come ottenere il bonus cultura.

_


VI PIACE VESTIRE ZARA, GAP E H&M? PRODUCONO IN BANGLADESH, PAGANDO I LAVORATORI 56 EURO AL MESE


Ci sono i nomi di marchi notissimi come Zara, Gap e H&M tra i clienti delle manifatture di Ashulia, centro del tessile in Bangladesh per il quale lavorano migliaia di persone e di recente al centro delle cronache per uno sciopero che ha portato molti di loro a incrociare le braccia, in protesta contro condizioni salariali che ritengono inaccettabili.
 UNA FABBRICA ABUSIVA VICINO A DHAKA
In decine di migliaia hanno imbracciato bandiere e cartelli con gli slogan, dopo un primo licenziamento di 121 lavoratori, da cui è scaturita una protesta di massa per quei solo circa 56 euro che ognuno di loro riceve ogni mese per produrre capi che poi finiscono negli store di marchi molti noti del mercato occidentale. ... CONTINUA A LEGGERE

_


mercoledì 8 febbraio 2017

First Cisl – Romani: “Bene emendamento decreto salva-risparmio, ma tetto salari manager venga applicato per legge non solo a banche interessate da aiuti statali”

http://www.firstcisl.it/nazionale/news/first-cisl-2013-romani-201cbene-emendamento-decreto-salva-risparmio-ma-tetto-salari-manager-venga-applicato-per-legge-non-solo-a-banche-interessate-da-aiuti-statali201d



“L’ipotesi di fissare un limite ai compensi dei manager e degli amministratori delle banche interessate dall'intervento pubblico va nella direzione giusta, ma una leva simile dovrebbe essere utilizzata anche a scopo di prevenzione nelle condizioni ordinarie”: è il commento di Giulio Romani, segretario generale di First Cisl, primo sindacato del settore finanziario italiano, alla notizia del via libera della Commissione Finanze del Senato all'emendamento al decreto salva-risparmio, che consente al Tesoro di intervenire sul tetto retributivo dei vertici delle banche che ricevano aiuti pubblici.
“Nei compensi dei manager – aggiunge Romani – si deve distinguere tra quota fissa, che oggi è assolutamente preponderante, ma che dovrebbe invece essere limitata a cifre più basse, e quota ... (continua)

_


giovedì 26 gennaio 2017

Npl, la proposta di Giulio Romani rilanciata dal quotidiano di San Marino


L’intervento di Giulio Romani - Segretario Generale First Cisl, sindacato dei bancari - su Milano Finanza contenente “Una proposta per gestire le sofferenze senza far soffrire troppo le banche” ha trovato eco anche su “La Tribuna Sammarinese”, quotidiano della Repubblica di San Marino, che riporta ampi stralci dell’articolo del Segretario generale di First Cisl, definendone i contenuti come degli “utili spunti per il sistema bancario sammarinese”.
In particolare, la proposta di First Cisl viene indicata come la “possibile soluzione” per la gestione dei non performing loan. Il quotidiano di San Marino riporta nel dettaglio l’ipotesi di lavoro indicata da Giulio Romani su Milano Finanza: “Con la nostra proposta di una gestione "in house", direttamente o con l'ausilio di società che coinvolgano i diversi portatori di interesse dell’attività bancaria, i crediti deteriorati potrebbero essere rilevati ad un prezzo non speculativo, coerente con il possibile valore di recupero. È possibile, compatibile con le norme europee e realizzabile con le risorse esistenti. Abbiamo studi e ipotesi operative che lo confermano. Questa scelta consentirebbe alle banche di non subire una perdita di capitale traumatica, con un conseguente minor bisogno di interventi esterni, anche pubblici”.


_


mercoledì 11 gennaio 2017

Mps, sì alla commissione d’inchiesta Pronto il decreto, presto i nuovi bond - Corriere.it


Articolo di Mario Sensini del 11/01/2017 su corriere.it:


Il ddl sarà discusso in Senato a fine mese, ma M5S e Scelta Civica chiedono tempi più rapidi. Incontro tra i vertici della banca e il Tesoro, entro gennaio la banca emetterà 1,5-2 miliardi di obbligazioni. Il piano, rafforzato, arriverà alla Bce entro poche settimane ... vai all'articolo


L'A.D. di Banca MPS, Marco Morelli

_